venerdì 12 luglio 2013

INDESIT: CRONACA DI UNA MORTA ANNUNCIATA!!!

I fatti di quest’ultimo periodo riguardanti la Indesit suscitano in noi delle strane sensazioni. Ripensiamo ai discorsi fatti tra di noi, alle riunioni. Ripercorriamo con la mente alcune tappe del nostro recente cammino e le sensazioni si sovrappongono… E’ difficile sintetizzarle a parole, amarezza? rabbia? rimpianti? Nessuna di queste e un mix di tutte…
Ricordiamo come tra i primi atti (18 giugno 2012) i nostri consiglieri vollero depositare queste Mozioni:
Joselito e Sergio avevano particolarmente a cuore questo tema e spinsero subito per dare un segnale. Non si avevano soluzioni in tasca né bacchette magiche, ma l’esigenza di dare uno scossone era molto forte.
Il 20 ottobre 2012 si tenne il Consiglio Comunale Aperto frutto delle nostre Mozioni. Gli imprenditori disertarono il Consiglio in massa!
Uscimmo da questo consiglio con una sola nota positiva. Pensavamo infatti che ora si fosse più consapevoli del fatto che non avremmo più potuto riporre speranze e/o certezze in qualsivoglia salvatore della città. Pensavamo che come primo passo fosse importante capire che non potevamo più fare affidamento su altri che non noi stessi. Presentammo in quella seduta il nostro manifesto per una reinterpretazione dell’economia locale:
Ed in seguito relativo articolo sull’Azione:
Tutte le azioni richieste e votate in Consiglio sono state disattese dall’Assessore Galli e dalla giunta che si è limitata a non gestire alcunchè. Dopo il Consiglio Comunale aperto disertato dalle grandi aziende si era deciso di continuare l’azione con le PMI e gli istituti di credito ma tutto è stato disatteso nonostante il nostro impegno e le nostre proposte.
Ma il tempo ultimamente passa inesorabile qui a Fabriano, più velocemente di quanto un fabrianese mai si possa immaginare basandosi sulla sua esperienza personale di tempo e situazioni immutabili. Si susseguivano tuttavia voci sempre più frequenti di situazioni difficili alla Indesit e volevamo capire come stava evolvendo la situazione. Il 29 aprile 2013 abbiamo avuto un colloquio privato in Indesit con Mariapaola Merloni per chiedere lumi sulle “strategie” occupazionali del gruppo.
A seguito di questo incontro abbiamo presentato una Interpellanza per rendere partecipe e protagonista il Consiglio Comunale di questa situazione:

IN RISPOSTA ABBIAMO AVUTO:
  • Sindaco assente
  • Assessore Galli che farnetica in risposta
Il 6 giugno 2013 abbiamo fatto richiesta di iscrizione all’ODG del px Consiglio Comunale della Mozione_28_IstituzioneZonaFranca un’opportunità per utilizzare gli strumenti comunitari rivolti a quei territori in situazioni difficili.

L’epilogo che di lì a pochi giorni è salito alla ribalta delle cronache è noto a tutti.
Ora dobbiamo chiederci tutti quanti se la soluzione possa essere ancora una volta il ricorso alla CIG per “Limitare i danni”, unica strategia che sembra possibile. OPPURE dobbiamo chiederci se un approccio diverso sia possibile, se possiamo influire sul corso degli eventi come COMUNITA’.

Come singoli non possiamo farcela ma RISCOPRENDOCI COMUNITA’ forse un epilogo diverso può essere possibile.

Staff – Fabriano5Stelle